Home Page – Soundpainting Italian Orchestra

Soundpainting (english version below)

Il Sound Painting è un linguaggio, inventato dal compositore Walter Thompson.
Segni che diventano musica. Musica che diventa gesto.

E’ una lingua viva e istantanea, che unisce in modo rigoroso un gruppo di performers, liberando il loro potere di improvvisazione, convogliando le loro voci in dialogo all’interno di una affascinante sinergia creativa.

Il Sound Painting è innanzitutto espressione musicale, anche se può parlare tutte le lingue dell’arte della performance: teatro, danza, pittura, video.

E’ musica perché la matematica dei suoi 750 gesti diventa all’istante estro interpretativo ed emozione.
Ciascuna performance è unica e irripetibile, anche se inconfondibile nel suo stile.
E’ il ramo armoniosamente contorto e intrecciato di un grande albero antico, colto nell’incessante, vitale ricerca di nuove forme con cui catturare luce per le sue foglie.

SPIO –Soundpainting Italian Orchestra

La Soundpainting Orchestra Italian Orchestra(SPIO), fondata a Milano nel 2005, raccoglie musicisti-improvvisatori da molti anni attivi nell’ambito del jazz, della musica classica e di ricerca.

Alla base delle attività musicali della SPIO vi è l’adozione, come prassi e teoria di produzione musicale, del protocollo di segnali elaborato a partire dagli anni Ottanta dal compositore newyorkese Walter Thompson e da lui stesso denominato “Soundpainting” (soundpainting.com).

Tale linguaggio, organizzato sulla base di oltre 750 indicazioni gestuali, consente a un direttore di coordinare e condurre in modo efficiente e esteticamente orientato la produzione artistica di musicisti, danzatori, pittori, poeti e performers. Attraverso il Soundpainting è quindi possibile elaborare delle composizioni istantanee, in cui al rigore dei codici utilizzati corrisponde una forte immediatezza, riconducibile all’ampio margine di libertà lasciato ai partecipanti.

La SPIO opera in stretto contatto con la Soundpainting Society e sotto la supervisione dello stesso Walter Thompson.

————————————————————

Soundpainting

Sound Painting is a language, conceived by the composer Walter Thompson.
Gestures becoming music, Music becoming gestures.

It is a lively and instantaneous language, rigorously merging a group of performers, unleashing their improvising power and conveying their voices in a dialogue within a fascinating creative synergy.

Sound Painting is firstly musical expression, although is able to speak all the languages of performing arts: theatre, dance, painting, video.

It is music because the mathematics of its 750 gestures instantly becomes interpretive inspiration and emotion. Each performance is unique and non-repeatable, even if its style is unmistakable.
It is the harmoniously writhed and braided branch of a large ancient tree, caught in its unrelenting and vital search of new shapes with which the light for its leaves is captured.

SPIO –Soundpainting Italian Orchestra

The Soundpainting Italian Orchestra(SPIO), founded in Milan in 2005, gathers musicians-improvisers with long-running activity in jazz, classical music and research fields.
The basis of the SPIO musical activities is the adoption, both as practice and theory of musical production, of the signal protocol devised in the 80s by the New York composer Walter Thompson, labelled by author himself as “Soundpainting” (soundpainting.com).